Scheda Spettacolo

TRILOGIA DEL TAVOLINO / GIN GIN. DI COSA SI PARLA QUANDO SI PARLA

sabato 15 giugno ore 22

Cubo Teatro, Torino

TRILOGIA DEL TAVOLINO / GIN GIN. DI COSA SI PARLA QUANDO SI PARLA

commedia con dramma in penombra

Esecutivi per lo spettacolo / Artisti Drama

durata 60'

Un tavolino e due sedie sono il minimo comune denominatore di questa trilogia firmata dalla drammaturga Rita Frongia. Tre testi e tre spettacoli con protagonisti due avventori di un bar, un “artefice magico” che legge i tarocchi a un suo cliente, infine due sorelle ubriacone. Tutte e tutti impegnati a ingannare la solitudine e ad allontanare il più possibile la morte, e a rispondere, contemporaneamente, ai dilemmi della vita.

di Rita Frongia
regia Rita Frongia

con Angela Antonini e Meri Bracalente

co-produzione Esecutivi per lo spettacolo/Artisti Drama
con il sostegno di Regione Toscana/Armunia/TeatroDueMondi

Dove prendiamo le parole che diciamo?

La chiacchiera è la forma dialogica presa in considerazione.
La chiacchiera si realizza in un ampio spettro di movimenti drammatici. La vanità di un dialogo può essere interrotta da una rivelazione improvvisa e infiniti sono gli esempi di incidenti di verità che si verificano nella chiacchiera. La chiacchiera in mano a due attori diventa dialogo. Fare dei ritratti della chiacchiera. E gin. Bevono gin. GinGin è una commedia con dramma in penombra. Sulla scena le attrici recitano la parte di due sorelle.
Una canta nei night club e l'altra vende cagnolini di stoffa fatti a mano.
La madre, il night, le storie da bambine, il cinema, la politica, la chiacchiera è scossa da rivelazioni involontarie, da attriti imprevisti, tagli che si incuneano in un buio che un fondo ce l'ha ma non si vede più. In questa commedia con dramma penombra non può mancare il terzo cadavere. E così sia.

ANGELA ANTONINI
Si diploma presso la Scuola di Recitazione Laboratorio Nove diretta da Barbara Nativi. Si forma con D'Amico, Costa, Nordey, Jens Hillje e Renosto. Lavora a lungo con Morganti e nel 2005 inizia a far parte del Libero Gruppo di Studio di Arti Sceniche.

MERI BRACALENTE
si forma con Morganti, Frongia, Pasetti, Barzaghi, Civica, Bassi, Pelusio, Colombaioni, Cesar Brie, Dos à deux, Bichisao, Malatesta, Collovà, De Summa, Baldassarri, Gualtieri, Guidi e Marussich. Studia con la cantante e ricercatrice vocale Tomasella Calvisi.

Menu secondario