Scheda Spettacolo

RIP IT UP AND START AGAIN

venerdì 21 e sabato 22 giugno ore 22

Lavanderia a Vapore, Collegno

RIP IT UP AND START AGAIN

Motus

durata 80' 

“Cosa succede se i giovani non sono più in grado di suscitare stupore”? I Motus cercano di rispondere a questo interrogativo portando in scena giovani attori, allievi della Manufacture-Haute école des arts de la scène di Losanna in uno spettacolo-musical ispirato al post-punk degli anni '80. L'energia dirompente dei Motus per un concerto-karaoke-manifesto.

di Daniela Nicolò
regia Enrico Casagrande e Daniela Nicolò

assistente alla regia Jonas Lambelet
suono Enrico Casagrande
video e luci Simona Gallo
con gli allievi de La Manufacture - Haute école des arts de la scène
Coline Bardin, Davide Brancato, Estelle Bridet, Arianna Camilli,
Azelyne Cartigny, Guillaume Ceppi, Anastasia Fraysse, Aurélien
Gschwind, Mathilde Invernon, Agathe Lecomte, Antonin Noël, Martin
Reinartz, Elsa Thebault, Gwenaëlle Vaudin, Adèle Viéville
costumi Doria Gomez Rosay
direzione tecnica Ian Lecoultre
assistenza tecnica Ludovic Fracheboud

una produzione La Manufacture - Haute école des arts de la scène
con Motus
con il sostegno di MiBACT, Regione Emilia Romagna

Rip it up and start again è uno spettacolo-concerto-karaoke-manifesto, che ricerca nel passato recente per guardare l'oggi con occhi diversi, tentando di creare un'imprevedibile scena-movimento che possa scatenare stupore e spingere ad alzare il volume del dissenso. Realizzato con 15 attori della Manufacture-Haute école des arts de la scène di Losanna, nati negli anni '90 - quando Kurt Cobain lanciò il suo ultimo grido d'allarme prima di farla finita - il lavoro prende il titolo da un importante libro di Simon Reynolds sul fenomeno musicale Post Punk dei primi anni '80, il decennio di una generazione che ha fatto un estremo, brillante tentativo di risollevarsi, politicamente e artisticamente animata dall'intramontabile convinzione del DIY (Do It Yourself!). Con questo spettacolo attualissimo, Motus domanda: continueremo a vivere oppressi dalla nostalgia, oppure il nostro millennio porta nel seno il desiderio di immaginare soluzioni, anche utopico-fantascientifiche, al neoliberismo imperante del No Alternative?

MOTUS
Motus nasce a Rimini nel 1991 da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò, e da sempre produce spettacoli di grande impatto, riuscendo a prevedere e a raccontare le più aspre contraddizioni del presente.
Affianca teatro, performance e installazioni con un'intensa attività di seminari, incontri e dibattiti. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui tre premi UBU e prestigiosi premi speciali per il suo lavoro. I suoi spettacoli sono stati presentati in tutto il mondo.

Menu secondario